Due valigie di dollari. Diplomazia in guerra.pdf

Due valigie di dollari. Diplomazia in guerra PDF

Roberto Ducci

Nellultimo scorcio del 1940, a pochi mesi dallingresso dellItalia in guerra, venne affidata a due giovani diplomatici, uno dei quali era lautore di questo testo, la missione segreta di portare due valigie, ognuna contenente un milione e mezzo di dollari dellepoca, da Washington a Rio de Janeiro. Lo scopo era di quello di dotare le rappresentanze diplomatiche italiane in America Latina di danaro in vista della paventata entrata in guerra degli Stati Uniti. Scritto sotto forma diaristica, questo resoconto, serrato e avvincente, di un episodio sconosciuto e inedito di storia minore è un esempio, per usare unespressione dellautore, di diplomazia in guerra.

Crediti : Giovanni TASSANI, Diplomatico tra le due guerre. ... 3 PAULUCCI DI CALBOLI, Fulcieri, La patria, l'amore, la guerra. ... libri “di colore” quali, tra gli altri: QUARONI, Pietro, Valigia diplomatica, Milano, Garzanti, 1956; VITA-FINZI, Paolo,  ... Secondo il Dizionario Enciclopedico Italiano, 'diplomazia' è "l'arte di trattare, ... di continuità, nel momento stesso in cui le due parti cessano di farsi la guerra.

7.18 MB Dimensione del file
8860872383 ISBN
Due valigie di dollari. Diplomazia in guerra.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.bikesmoveus.com.au o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

La guerra contro l’Iran sembra dunque alle porte, a costo di congelare i buoni rapporti con gli Usa. «I due più letti ed ascoltati commentatori israeliani, Nahum Barnea e Shimon Shiffer – aggiunge Belli – dicono che Netanyahu e Barak hanno deciso di fare questo passo verso l’inizio dell’autunno». Le due nazioni sono formalmente in guerra, e incidenti alla frontiera avvengono continuamente. Motivi per scatenare un conflitto su larga scala, purtroppo, non mancano. A quel punto, sarà interessante comprendere come si posizionerà la Cina e come sarà l’approccio statunitense, e il rischio è che si creino le stesse divergenze che hanno acuto la crisi in Corea del Nord.

avatar
Mattio Mazio

La diplomazia, secondo il dizionario enciclopedico italiano, è l'attività di trattare, per conto dello Stato, affari di politica estera.Più concretamente, può essere definita come l'insieme dei procedimenti attraverso i quali uno Stato mantiene le normali relazioni con altri soggetti di diritto internazionale (Stati esteri e altri enti aventi personalità internazionale), al fine di

avatar
Noels Schulzzi

16/12/2015 · Il futuro di Assad è stato in ogni caso discusso martedì a Mosca tra Kerry e il suo omolgo russo, Sergey Lavrov, e tra il numero uno della diplomazia USA e il presidente russo Putin. Sia Kerry che Lavrov hanno auspicato il raggiungimento di un compromesso tra Stati Uniti e Russia, visto che almeno a livello ufficiale entrambe le potenze considerano l’ISIS/Daesh come una minaccia globale. 14/10/2019 · La "zona cuscinetto" di Erdogan: un affare da 27 miliardi di dollari in foto: Progetto turco del villaggio che dovrebbe sorgere nel nord–est della Siria per accogliere i rifugiati

avatar
Jason Statham

Due valigie piene di dollari a cura di Francesco Perfetti Le Lettere, Firenze 2009 Vittorio Corderò di Montezemolo Memorie semiserie di un diplomatico Rubbettino, Soveria Mannelli 2009 «La diplomazia classica si spegneva di lenta consunzione in tutta Euro pa quando io entrai a palazzo Chigi nel luglio del 1937. L'usciere Lami, ulti 137

avatar
Jessica Kolhmann

facendo le valigie, poiché dal momento del La diplomazia inglese ritiene che la Germania possa fungere da «moderatrice La guerra su due fronti, con inferiorità numerica, è più che probabile 3. Il fronte occidentale è il più importante, perché assai