Gli oggetti della letteratura. Il design tra racconto e immagine.pdf

Gli oggetti della letteratura. Il design tra racconto e immagine PDF

Raimonda Riccini

Gli oggetti di design sono ormai, da molti decenni, i compagni delle nostre azioni quotidiane. Li troviamo nei negozi specializzati, negli showroom e nei centri commerciali. Spiccano anche sulle pagine patinate delle riviste, hanno un ruolo nella pubblicità e nelle serie televisive o nel cinema. Ma qual è lo spazio che la letteratura riserva agli oggetti e in che modo gli scrittori li presentano? Sono questi gli interrogativi a cui il volume tenta di rispondere, a partire dagli oggetti archetipici presenti nelle letterature delle origini, nelle saghe e persino nelle fiabe, per poi avvicinarci al mondo contemporaneo e alla visione che gli scrittori hanno degli oggetti del futuro. Sono esplorati anche la materialità, il funzionamento e i problemi sociali legati agli oggetti, come il tema dellobsolescenza e delusa e getta o il fenomeno dei selfie. Ogni particolare categoria di oggetti è analizzata - con un ricco corredo di immagini - in relazione al contesto (la casa, il paesaggio, la città) e vista come punto emblematico del nostro rapporto con il mondo. Questo itinerario culturale e visivo nel mondo del design e della letteratura e con escursioni nellarte, nel cinema e nella grafica conduce il lettore allincontro, pieno di sorprese, fra le parole e le cose.

DESIGN E IMMAGINARIO Oggetti, immagini e visioni fra rappresentazione e progetto a ... L'immaginario degli oggetti nella letteratura francese della modernità ... di opere letterarie come le Mille e una notte o dai racconti di fantascien- za di ... ... 2016); Angelica e Bradamante. Le donne del design (Padova 2017); ha scritto Gli oggetti della letteratura. Il design tra racconto e immagine (Brescia 2017).

1.68 MB Dimensione del file
8837230443 ISBN
Gratis PREZZO
Gli oggetti della letteratura. Il design tra racconto e immagine.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.bikesmoveus.com.au o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

Conoscere gli utenti tra ricerca e design dei prodotti, 2015, pp. 121, € 12,00 ... Olivieri (a cura di), Immagini dell'uomo e nascita della storia nel Rinascimento. Per una ... G. Gaetano, Ho voglia di fare l'amore e altri racconti, 2017, pp. 191, € 16,00 ... e scuola. Luoghi, oggetti, scene della letteratura per l'infanzia, 2013, pp. 278 ...

avatar
Mattio Mazio

Sono sempre stata affascinata dalle relazioni tra linguaggio verbale e linguaggio visivo.Mi piacciono i racconti che diventano immagini e le immagini che si trasformano in racconti.. Tempo fa ho raccontato Guernica ed è stato un po’ come fare entrambi i passaggi: dalla drammatica storia spagnola al quadro e dal quadro alla sua narrazione.. Oggi però vorrei approfondire solo uno dei due

avatar
Noels Schulzzi

Gli oggetti della letteratura. Il design tra racconto e immagine. He Sen. Paintings. Ediz. italiana e inglese. Tre incognite per lo sviluppo. WWW.LAPASTADELLAROMA.IT.

avatar
Jason Statham

Gli oggetti della letteratura. Il design tra racconto e immagine. Altipiani. Gruppo di solisti in un ensemble. Lo psicologo clinico e le organizzazioni sanitarie. The story of popular music. Per la Scuola media. Il segno della croce. La contabilità analitica nelle Usl. Sistemi di rilevazione.

avatar
Jessica Kolhmann

La seconda rivoluzione digitale, caratterizzata dalla preminenza di Internet, dei social network e della telefonia mobile, e la società ipermoderna, segnata dall’asfissia del consumo, ci hanno catapultati in un’epoca postfotografica, nella quale abitiamo l’immagine nella stessa misura in cui essa ci abita.