I gruppi di auto-aiuto.pdf

I gruppi di auto-aiuto PDF

Cinzia Albanesi

I gruppi di auto-aiuto sono strutture di piccolo gruppo, costituite da persone che condividono una particolare condizione problematica e insieme cercano di superarla. A chi e a cosa servono? Come funzionano? Qual è il rapporto che intercorre tra questi gruppi e i professionisti che operano nelle strutture sanitarie? Il volume affronta questi interrogativi, offrendo uno strumento di orientamento che integra aspetti teorici e metodologici e fornisce indicazioni pratiche a coloro che desiderano avviare un gruppo di auto-aiuto.

I gruppi di auto-aiuto sono formati da persone confrontate ad una stessa situazione di vita che si riuniscono per condividere le proprie esperienze e offrirsi sostegno reciproco. Il centro Auto Aiuto Ticino, gestito dalla Conferenza del volontariato sociale, informa e orienta verso i gruppi esistenti, e promuove la conoscenza dell'auto-aiuto in collaborazione con Auto Aiuto Svizzera. I “Gruppi di Auto Aiuto di PaLiNUro Dal primo di Gennaio 2019 saranno attivi cinque G.A.A. I PaLiNuri = Persone operate di cistectomia radicale e portatori di ileo cutaneo stomia (sacchetto).

3.85 MB Dimensione del file
8843029177 ISBN
I gruppi di auto-aiuto.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.bikesmoveus.com.au o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

AUTO AIUTO. Per chi soffre di depressione, bipolarismo, ansia, attacchi di panico, disturbi dell’alimentazione e disturbi di personalità. Sono piccoli gruppi di persone che hanno in comune l’esperienza del disagio psichico in prima persona.

avatar
Mattio Mazio

5 ott 2017 ... L'Auto Mutuo Aiuto (A.M.A.) si fonda sulla convinzione che il gruppo racchiuda in sé la potenzialità di favorire un aiuto reciproco tra i propri ... È in questi anni comunque che nascono formalmente i primi veri gruppi di auto- aiuto che si occupano non solo di assistenza sociale ma anche di problemi sanita-.

avatar
Noels Schulzzi

Nota: Questo è un elenco di gruppi di auto-aiuto. L’inclusione in quest’elenco non implica nessuna partecipazione da parte di MAMI né garantisce la correttezza delle informazioni fornite. MAMI declina ogni responsabilità per il contenuto dei vari gruppi sotto elencati. COME TROVARE UN GRUPPO DI SOSTEGNO: Sulla destra le categorie selezionano i gruppi di sostegno […] Nell'ambito del Master "Alcol e Tabacco: stili di vita e patologie correlate" della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università degli Studi di Firenze, il giorno 11 Novembre 2013 si terrà il Seminario "Auto-aiuto, gruppi di auto-aiuto e dipendenze" presso il Cubo, Careggi Firenze, Auletta del master, dalle ore 11 alle ore 16.30 coordina Massimo Cecchi, Psicologo, Dipartimento Dipendenze

avatar
Jason Statham

I gruppi di Auto Mutuo Aiuto si avvalgono di una metodologia utile per affrontare particolari situazioni di disagio. Nati “ufficialmente” nel 1935 dall'esperienza ... GRUPPO A.M.A . PER PARENTI DI PAZIENTI PSICHIATRICI IL GRUPPO SI RIUNISCE SETTIMANALMENTE IL MERCOLEDI' : 17,00/18,30, IN VIA MALTA, 3 /4 ...

avatar
Jessica Kolhmann

Il Centro Auto-aiuto Ticino gestito dalla Conferenza del volontariato sociale di Lugano funge da centro di contatto per i gruppi di auto-aiuto in Ticino. Offre informazione e orientamento alle persone che cercano un gruppo, momenti di incontro e formazione per chi desidera dare avvio ad un gruppo e sostegno ai gruppi in fase di costituzione. AUTO AIUTO. Per chi soffre di disagio psichico e per i loro famigliari. Sono piccoli gruppi di persone che hanno in comune l’esperienza del disagio psichico sia in prima persona che indirettamente, come famigliari. Attraverso l’accoglienza e la condivisione tra pari dell’esperienza comune con la sofferenza,