La mia guerra. Diario dal fronte.pdf

La mia guerra. Diario dal fronte PDF

Benito Mussolini

Il 4 novembre del 1918 si chiudeva la grande guerra dItalia. A centanni dalla vittoria, riemerge il diario di un soldato che, di lì a pochi anni, avrebbe segnato la storia italiana: Benito Mussolini. In una forma inedita, il diario del futuro capo del fascismo è stato trasformato per la prima volta in un fumetto storico. Le pagine dal fronte di Mussolini prendono vita, mostrandosi in una forma inedita capace di soffermarsi tanto sulla spettacolarità delle scene alpine di guerra quanto sugli aspetti più umani e psicologici della vita in trincea. La sceneggiatura del fumetto muove, innanzitutto, proprio dalle riflessioni più profonde di un Mussolini pre-fascista che, nelle trincee di ghiaccio e di fuoco della grande guerra, porta a definitivo compimento la propria formazione umana e politica.

Attraverso una pagina di diario, parla dello spettacolo teatrale “Tregua di Natale” facendo emergere le tue sensazioni ed emozioni e riflettendo sull'assurdità della guerra. 11 Dicembre 2014 Caro diario, oggi con la mia classe e le mie prof sono andato al Teatro Sociale a vedere una rappresentazione teatrale sulla Grande Guerra da cui ho appreso… Dal Diario di un Bersagliere di Flavio Petrassi del 17 luglio del 1915 Dalle ore 2 alle ore 4 le ho a mia disposizione e profitto per fare all’aria aperta una bella dormita. Dormendo ho sognato un sogno che quando mi sono svegliato, mi ha lasciato un po’ nella tristezza perché avanti ai miei occhi confusi si prospetta nuovamente il quadro del sacrificio.

9.38 MB Dimensione del file
8832046008 ISBN
Gratis PREZZO
La mia guerra. Diario dal fronte.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.bikesmoveus.com.au o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

Scoppia la Grande guerra e nel 1915, anno dell’entrata dell’Italia nel conflitto, si arruola nell’esercito italiano ed è inviato sul fronte del Medio Isonzo con il grado di tenente.Ammalatosi, dopo qualche mese passato negli avamposti, in seguito all’inalazione di gas asfissianti, dopo un periodo trascorso nelle retrovie, dal 1916 al 1919 si trasferisce a Firenze. Dopo aver letto il libro Diario della guerra 1915-18.Lettere dal fronte di Francesco Giuliani ti invitiamo a lasciarci una Recensione qui sotto: sarà utile agli utenti che non abbiano ancora letto questo libro e che vogliano avere delle opinioni altrui. L’opinione su di un libro è molto soggettiva e per questo leggere eventuali recensioni negative non ci dovrà frenare dall’acquisto

avatar
Mattio Mazio

"Giornale di guerra e di prigionia": pagine del diario Gadda prende a scrivere il suo diario nel 1915 mentre si trova al fronte e lo continua fino al 1919. I passi che riportiamo di seguito sono stati scritti in momenti diversi: il primo al fronte, il secondo durante la prigionia, il terzo a casa dopo la fine della guerra.

avatar
Noels Schulzzi

La mia guerra. Diario dal fronte, Libro di Benito Mussolini. Sconto 5% e Spedizione con corriere a solo 1 euro. Acquistalo su libreriauniversitaria.it! Pubblicato da ...

avatar
Jason Statham

Lettere e diari dal fronte italiano della Prima guerra mondiale March 7, 2019 Dopo aver studiato la prima guerra mondiale, letto brani narrativi e visto spezzoni di film, noi ragazzi di 3°D abbiamo provato a immedesimarci in un soldato della prima guerra mondiale, impegnato in trincea, sul fronte italiano.

avatar
Jessica Kolhmann

"Giornale di guerra e di prigionia": pagine del diario Gadda prende a scrivere il suo diario nel 1915 mentre si trova al fronte e lo continua fino al 1919. I passi che riportiamo di seguito sono stati scritti in momenti diversi: il primo al fronte, il secondo durante la prigionia, il terzo a casa dopo la fine della guerra.