Ombre delle idee. Filosofia del cinema fra «American beauty» e «Parla con lei».pdf

Ombre delle idee. Filosofia del cinema fra «American beauty» e «Parla con lei» PDF

Umberto Curi

Dopo i fondamentali lavori di Gilles Deleuze è ormai assodato che gli autori di opere cinematografiche devono essere considerati pensatori, più che artisti, ma non si è ancora definitivamente compiuto il passo di accreditare a tutti gli effetti come testi almeno potenzialmente filosofici anche le opere cinematografiche, assoggettando di conseguenza anchesse a quella stessa radicale interrogazione con la quale vengono attualmente affrontati non solo gli scritti dei filosofi ma anche larte, la musica, la letteratura. La convinzione da cui muovono infatti questi saggi è che non il testo in sé stesso, né tantomeno la specifica veste linguistica nella quale è espresso, ma la radicalità dellinterrogazione ad esso rivolta è ciò che peculiarmente caratterizza lindagine filosofica. Daltra parte, questo assunto non si è finora concretamente tradotto in testi che siano davvero capaci di leggere le opere cinematografiche in chiave filosofica. Questo testo si propone di farne emergere con chiarezza la filigrana teorica, il pensiero in esse contenuto. Curi mobilita alcuni temi di grande impegno (il rapporto amore-morte, il problema dellinizio, la relazione con laltro, la condizione del perpetuo esilio, il doppio, la guerra, ecc.) per interpretare alcuni fra i film più importanti, e più popolari, degli ultimi due anni, da Matrix a Moulin Rouge, da La stanza del figlio a Il meraviglioso mondo di Amélie, da American Beauty a Luce dei miei occhi, da A Beautiful Mind a Il mestiere delle armi. Ne risulta un percorso affascinante, un libro limpido e coinvolgente nella scrittura, appassionante e a tratti commovente, in cui la grande forza evocativa dellimpianto ermeneutico impiegato si è confermata ampiamente in rapporto a tutti i film esaminati, sebbene appartengano a tipologie anche molto differenti - dal musical alla commedia, dal thriller al kolossal - e pur non essendo molti di essi abitualmente considerati prodotti alti. Lontano da ogni sterile accademismo, ma anche da ogni improvvisazione dilettantesca, aprirà senzaltro un dibattito che potrà coinvolgere tanto i filosofi quanto i critici cinematografici.

Creiamo insieme un bel teatrino delle ombre cinesi per raccontare la storia di Cappuccetto Rosso! Tutorial solo su Petit-Fernand.it.

1.55 MB Dimensione del file
8883421507 ISBN
Ombre delle idee. Filosofia del cinema fra «American beauty» e «Parla con lei».pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.bikesmoveus.com.au o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

In occasione della XVII edizione della Settimana della Lingua Italiana nel mondo è stato prodotto un cortometraggio dedicato al rapporto tra lingua italiana e cinema che verrà diffuso sulle Reti RAI e nei cinema, grazie alla partecipazione dell'AGIS - Associazione Generale Italiana dello Spettacolo.

avatar
Mattio Mazio

Ombre delle idee. Filosofia del cinema fra «American beauty» e «Parla con lei»: Umberto Curi: 9788883421501: Books - Amazon.ca Cinema e filosofia; Ombre delle idee. Filosofia del cinema fra «American beauty» e «Parla con lei»; La forza dello sguardo; Un filosofo al cinema; L’immagine-pensiero. Tra Fellini, Wilder e Wenders: un viaggio filosofico. YMaria INGLESE è Medico-Psichiatra e Psicoterapeuta, lavora presso l’Azienda AUSL

avatar
Noels Schulzzi

Cinema e filosofia; Ombre delle idee. Filosofia del cinema fra «American beauty» e «Parla con lei»; La forza dello sguardo; Un filosofo al cinema; L’immagine-pensiero. Tra Fellini, Wilder e Wenders: un viaggio filosofico. YMaria INGLESE è Medico-Psichiatra e Psicoterapeuta, lavora presso l’Azienda AUSL Il cinema e la filosofia è un libro di Bruciati Paolo pubblicato da Belforte Cultura nella collana Biblioteca verde, con argomento Cinematografia - ISBN: 9788889183076

avatar
Jason Statham

2.10.3 Il cinema e gli amanti della danza tra gli anni Settanta e Ottanta. 2.10.3.1 ... Mondiale sia in America che in Europa, soffermandosi in particolare sul regista ... dissolvenza incrociata, già utilizzata da Méliès, viene usata dal regista come idea del ... attraverso la danza è Parla con lei (Hable con ella, SPAGNA 2002), che ...

avatar
Jessica Kolhmann

chiaramente: «i sensi comunicano tra di essi aprendosi alla struttura della ... la voce è del tutto assente: il cinema muto presuppone infatti un incessante ... secondo le stesse modalità nel più recente American Beauty di Sam Mendes, 1999) ... dileguare, voce evanescente che gareggia con la fuggevolezza delle ombre.