Gli ammortizzatori sociali in costanza di rapporto di lavoro. Cassa integrazione, guadagni, fondi di solidarietà bilaterali.pdf

Gli ammortizzatori sociali in costanza di rapporto di lavoro. Cassa integrazione, guadagni, fondi di solidarietà bilaterali PDF

M. Teresa Salimbeni

Il D. Lgs. n. 148 del 2015 è uno dei prodotti più completi e organici tra tutti quelli che sono nati dalla legge delega n. 183 del 2014. Laccorpamento in un unico testo legislativo, esaustivo e autosufficiente, della disciplina degli ammortizzatori sociali in costanza di rapporto di lavoro rappresenta un risultato apprezzabile e utilissimo, non soltanto da un punto di vista scientifico ma anche da un punto di vista pratico, considerate le difficoltà che incontravano interpreti e operatori costretti a districarsi tra norme generali, speciali e settoriali, per di più stratificate nel tempo (abrogate ora quasi del tutto). Se la cornice normativa è mutata, resta invariato listituto di riferimento: cassa integrazione guadagni ordinaria e straordinaria allinterno della quale viene ricondotto il contratto di solidarietà difensivo come terza causale dellintervento straordinario. Il libro ha un impianto descrittivo, se pur non disgiunto da riflessioni critiche, ed esamina, nel dettaglio, tutte le norme del decreto, evidenziando come il governo abbia dato attuazione alla delega che indicava dei criteri ben precisi, tra i quali, principalmente, limpossibilità di autorizzare la cassa integrazione guadagni in caso di cessazione di attività, la prevalenza da dare alle riduzioni di orario rispetto allintervento di integrazione salariale, un maggior costo della cassa per le imprese utilizzatrici. Non meno importante è la definitiva sistemazione normativa dei Fondi di solidarietà bilaterali.

Ammortizzatori sociali. La tutela in costanza di rapporto. Il contributo analizza le disposizioni che gli artt. 3 e 4 l. n. 28.6.2012, n. 92 dedicano agli ammortizzatori sociali per la tutela del reddito in costanza di rapporto di lavoro, evidenziandone gli aspetti di maggiore problematicità sul piano sistematico, nonché il grado di coerenza con gli obiettivi che il Governo di emergenza I Fondi di solidarietà bilaterali, disciplinati all’art. 26, sono istituiti per i settori che non rientrano nel campo di applicazione della cassa integrazione guadagni ordinaria o straordinaria, al fine di offrire una tutela in costanza di rapporto di lavoro nelle ipotesi di sospensione o riduzione dell’attività lavorativa per le causali previste in tema di cassa integrazione guadagni

8.86 MB Dimensione del file
8868960893 ISBN
Gli ammortizzatori sociali in costanza di rapporto di lavoro. Cassa integrazione, guadagni, fondi di solidarietà bilaterali.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.bikesmoveus.com.au o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

La cassa integrazione guadagni ordinaria si applica principalmente alle aziende industriali in caso di Fondi di solidarietà bilaterali e fondo di integrazione salariale. Con l’intento di uniformare anche all’interno dei settori scoperti dalle prestazioni previste dal sistema degli ammortizzatori sociali in costanza di rapporto L' Inps con la circolare n. 201 del 16.12.2015 illustra la disciplina dell'assegno ordinario prevista all'art. 30 del D.lgs. n. 148/2015, quale misura di sostegno al reddito, assicurata dai Fondi di solidarietà bilaterali, in caso di sospensione o riduzione dell'attività lavorativa per le causali previste per la cassa integrazione guadagni ordinaria e straordinaria, in favore dei lavoratori

avatar
Mattio Mazio

Il D.Lgs n. 148/2015 ha operato il riordino della normativa in materia di ammortizzatori sociali in costanza di rapporto di lavoro introducendo nuove regole sia per la Cigo che per la Cigs. Il provvedimento è intervenuto anche in materia di fondi di solidarietà, misura alternativa alla cassa integrazione per le aziende che non rientrano nel relativo ambito di applicazione. La Cassa Integrazione Guadagni Ordinaria 1.1 Introduzione 1.2 CIGO I Fondi di solidarietà bilaterali 3.1 Introduzione n. 148 Disposizioni per il riordino della normativa in materia di ammortizzatori sociali in costanza di rapporto di lavoro,

avatar
Noels Schulzzi

A tal fine, la riforma ha previsto la nascita del Fondo di integrazione salariale Inps (Fis), vale a dire, un fondo volto ad assicurare una tutela in costanza di rapporto di lavoro nei casi di riduzione o sospensione dell’attività lavorativa ai lavoratori dei settori non rientranti nella normativa in materia di integrazione salariale e per i quali non sia stato costituito un Fondo

avatar
Jason Statham

Tra i provvedimenti presentati per la realizzazione del progetto governativo Jobs Act, il D.Lgs. n.148 del 14 settembre 2015, relativo al riordino della normativa in materia di ammortizzatori sociali in costanza di rapporto di lavoro, si caratterizza per la progressività della realizzazione di tale obiettivo, grazie al differimento di regolamentazioni, con rinvii a successivi

avatar
Jessica Kolhmann

Lavoro: Fondo di integrazione salariale (Fis) Le precisazioni di Inps . Durante i periodi di fruizione delle prestazioni previste dal Fondo integrativo salariale (cosiddetto Fis), il lavoratore ha diritto comunque all’indennità di malattia e di maternità, nonché ai permessi della legge 104/92, in funzione della riduzione dell’orario di lavoro, cui è sottoposto.