Il «credo» di Simone Weil.pdf

Il «credo» di Simone Weil PDF

Sabina Moser

Il presente libro intende esplicitare questi articoli del credo di Simone Weil, cercando di comprendere come lei interpretasse e vivesse il cristianesimo. Nello stesso tempo, si vuole porre laccento sullimportanza del pensiero weiliano in ordine a punti cruciali della religione cristiana stessa, anche in rapporto con la società attuale e i suoi problemi. Riteniamo infatti che, a settantanni ormai dalla sua morte, la ricezione della pensatrice francese sia ancora largamente incompiuta, e la Chiesa debba ancora fare sostanzialmente i conti con essa. Nei primi due capitoli di questo libro si presentano alcuni tratti salienti del cristianesimo tragico della nostra autrice, in dialogo critico con quello del suo (ma anche del nostro) tempo. Nei successivi sei capitoli si prendono in esame gli articoli del credo sopra riportato, ponendo laccento su quei concetti cruciali che marcano in modo essenziale la riflessione weiliana, rendendola anche più problematica nei confronti della teologia contemporanea.

Il 3 febbraio del 1909 nasceva a Parigi Simone Weil. Pubblichiamo un articolo di Alfonso Berardinelli apparso sul Foglio e vi invitiamo a leggere un pezzo di Nicola Lagioia uscito su Orwell e su minima&moralia nel 2012. di Alfonso Berardinelli Qualche mese fa un giovane critico letterario, piuttosto polemico con le mie opinioni sia politiche che culturali (secondo lui indecifrabili, se non

2.63 MB Dimensione del file
8860876966 ISBN
Gratis PREZZO
Il «credo» di Simone Weil.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.bikesmoveus.com.au o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

La forza, la grazia: sono i due poli intorno a cui ruotano i saggi più importanti di Simone Weil. Qualche mese fa, sotto il titolo Il libro del potere e con una nota di Mauro Bonazzi, Chiarelettere ne ha riuniti tre: L’ Iliade o il poema della forza , Non ricominciamo la guerra di Troia , L’ispirazione occitana .

avatar
Mattio Mazio

Simone Adolphine Weil (Parigi, 3 febbraio 1909 – Ashford, 24 agosto 1943) è stata una filosofa, mistica e scrittrice francese, la cui fama è legata, oltre che alla vasta produzione saggistico-letteraria, alle drammatiche vicende esistenziali che ella attraversò, dalla scelta di lasciare l'insegnamento per sperimentare la condizione operaia, fino all'impegno come attivista partigiana Simone Weil individua analiticamente le cause e le modalità di questo processo desertificante: lo fa di persona, provando su se stessa l’abbruttimento della fabbrica, lo sradicamento del lavoro contadino, gli orrori della guerra di Spagna, le amarezze e privazioni dell’esilio.

avatar
Noels Schulzzi

E’ veramente preziosa questa lettera di S. Weil. Bisogna leggerla più volte per comprenderla in tutta la sua profondità. L’attenzione di cui parla Simone e’ come il miracolo della presenza : essere qui ed ora, essere vivi nella pura realtà e verità, liberi da pregiudizi e distrazioni, ricordi e aspettative fuorvianti che ci gettano nel passato e nel futuro e non ci fanno assaporare

avatar
Jason Statham

Affronta il dibattito del suo tempo con lucidità e l’ardore di chi crede nella connessione tra un pensare retto e il possibile prender forma della giustizia. Nel 1942, prima di morire di tubercolosi, Simone Weil inizia a scrivere “La prima radice”, che uscirà postumo, come del resto tutte le opere di Weil…

avatar
Jessica Kolhmann

Simone Weil ci ha provato, e credo che il suo generosissimo contributo resti indispensabile per rendersi quanto meno conto della gravità dei mali che ci sovrastano e orientare mente e volontà in …