Il riuso dellantico nel Piemonte medievale.pdf

Il riuso dellantico nel Piemonte medievale PDF

Cristina Maritano

È ormai da qualche decennio che il tema del reimpiego dellantico in età medioevale viene indagato dagli studiosi con particolare attenzione. Le ricerche di Jean Adhémar, F. W. Deichmann, Arnold Esch, Michael Greenhalgh e Salvatore Settis hanno messo in luce lentità e la diffusione del fenomeno e i molti ruoli giocati dagli spolia, da semplice materiale da costruzione a oggetti ricercati e esibiti per la loro bellezza, da prede belliche sottratte ai nemici come trofei a simboli della città in quanto testimoni di un passato glorioso e legittimante. Questo libro si propone di colmare una lacuna, prendendo in esame le attuali regioni di Valle dAosta e Piemonte. Larco cronologico in cui si collocano i casi presi in considerazione va dalla seconda metà del X a tutto il XIV secolo.

J. DURANDI, Notizia dell'antico Piemonte traspadano di Jacopo Durandi, parte prima o sia la marca di Torino altramenti detta d'Italia, Saverio Fontana, Torino 1841 G. CASALIS, Dizionario geografico storico-statistico-commerciale degli stati di sua Maestà il Re di Sardegna, vol. IX, G. Maspero libraio e Cassone e Marzorati tipografi, Torino, ad vocem: Lavriano. Tutte le fortificazioni della provincia di Torino in sintesi pagina 2, Castelli del Piemonte, castelli italiani storia medievale

7.13 MB Dimensione del file
8876422323 ISBN
Gratis PREZZO
Il riuso dellantico nel Piemonte medievale.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.bikesmoveus.com.au o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

Da castello medioevale a museo della città, Fondazione CRT, Torino 2006, pp. 17-34 · Maritano, Cristina, Il riuso dell'antico nel Piemonte medievale, Edizioni ... Nel panorama manufatturiero piemontese del primo Ottocento si registrano i ... va e, più in generale, una concezione sociale tipica dell'antico regime. ... fino dal tardo medioevo in una specifica zona della città che, nel corso del tempo, ... opifici nel sito originario è da addebitarsi alla più generale pratica del riuso edilizio, ma ...

avatar
Mattio Mazio

Una curiosità riguardante il Palio di Asti: nella chiesa vengono custoditi e tutti i drappi ... Dell'antica struttura si può ancora riconoscere il portico, sebbene molto ... esempi di edificio religioso gotico in Piemonte, ottima testimonianza del gusto  ...

avatar
Noels Schulzzi

È in linea con quanto si è detto anche il battistero di San Ponso, in diocesi di Ivrea, zona di contatto con il regno di Borgogna. Sull'antico battistero, che recenti  ... Alberto Crosetto, La conoscenza dell'antico in Asti: riusi medievali ... Il recente volume dedicato alla tematica del riuso dell'antico in Piemonte, nel capitolo de- ... 2 C. Maritano, Il riuso dell'antico del Piemonte medievale, Pisa 2008, pp. 53-58.

avatar
Jason Statham

Interventi archeologici e ricerche nel centro storico, 1981-1986, in "Quaderni della Soprintendenza Archeologica del Piemonte" 5, 1986, pp. 67-121; E. Zanda, Asti: per una storia urbanistica della città, in La forma della città e del territorio (Atti del convegno, S. Maria Capua Vetere), 1998, pp. 199-217: F. Barello – A. Crosetto, Calices

avatar
Jessica Kolhmann

Recensione a C. MARITANO, Il riuso dell’antico nel Piemonte medievale, Pisa 2008 (Testi -Classe di Lettere, 3), in “Rivista di Storia e Letteratura religiosa”, XLV/2 (2009), pp. 470-473. Recensione a E. DE STEFANIS, Corpus della scultura altomedievale in Italia, vol. XVIII.