Sulla menzogna politica.pdf

Sulla menzogna politica PDF

Alexandre Koyré

Non si è mai mentito come al giorno doggi. E neppure si è mai mentito in modo così sfrontato, sistematico e continuo. Con questa frase, scritta nel 1943 e più che mai attuale, il grande filosofo francese di origine russa Alexandre Koyré inaugura il suo breve ma incisivo saggio sulla menzogna politica. Dopo essersi interrogato su quali siano stati i fattori umani, sociali e politici che hanno favorito laffermarsi dei totalitarismi nellEuropa tra le due guerre mondiali, lautore prende in esame lhitlerismo - modello di ogni regime totalitario - per cercare di coglierne lessenza profonda, che egli identifica, implacabilmente, con la menzogna. Ogni autoritarismo, ogni regime dittatoriale si basa sullatto del mentire, questo è il nucleo del lavoro di Koyré, e tale atto ha come unico scopo il controllo assoluto delle masse. In altri termini i regimi totalitari, fondando il loro potere su un vero e proprio primato della menzogna, giungono a edificare un ordine sociale che, approvando il loro operato, ne garantisce la stabilità e legemonia.

Scopri La menzogna in politica. Riflessioni sui «Pentagon Papers». Testo tedesco a fronte di Arendt, Hannah, Guaraldo, O., Santini, V.: spedizione gratuita per i …

8.22 MB Dimensione del file
8871808703 ISBN
Sulla menzogna politica.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.bikesmoveus.com.au o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

Non a caso, accanto a studi sulla bugia ce ne sono molti su come smascherarla: il tono di voce, le pupille più o meno dilatate, l'evitare o meno gli sguardi, ...

avatar
Mattio Mazio

Scopri La menzogna in politica. Riflessioni sui «Pentagon Papers». Testo tedesco a fronte di Arendt, Hannah, Guaraldo, O., Santini, V.: spedizione gratuita per i …

avatar
Noels Schulzzi

Sulla menzogna politica (Italiano) Copertina flessibile – 17 giugno 2010 di Alexandre Koyr é (Autore), C. Tarditi (a cura di) 4,0 su 5 stelle 1 voti. Visualizza tutti i formati e le edizioni Nascondi altri A partire da queste premesse, Hannah Arendt, nel saggio qui proposto in nuova traduzione, riflette sul rapporto fra politica e menzogna. Il saggio, uscito nel 1972 sulla "New York Review of Books", prende in esame le affinità e le differenze fra la menzogna tradizionale -il mentire per "ragion di Stato" -e la deliberata falsificazione dei fatti per ragioni di "immagine" o di "reputazione"..

avatar
Jason Statham

I barconi della menzogna. Mettete da parte la fuffa e concentratevi sulla ciccia. E in questo senso la politica delle porte aperte è come un tuffo nelle acque del Giordano. Koyré riconosce, sin dalle prime righe, che «la menzogna è vecchia come il mondo», ma dichiara di volersi soffermare esclusivamente sulla «menzogna politica». Di essa tratta, nella prima parte del volumetto, per passare poi, nella seconda, al sistema di potere chiuso («segreto») che gestisce i meccanismi di condizionamento nelle dittature classiche.

avatar
Jessica Kolhmann

Menzogna e politica nella modernità Introduzione Cercherò – in questo mio intervento - di problematizzare quella pratica politica che è ormai diventata consuetudine: il mentire inteso come atto intenzionale, ossia come specifica forma di azione politica1. La problematizzazione della menzogna non è un esercizio molto praticato nella sto- Tuttavia la menzogna, pur apparendo di primo acchito come la massima espressione della capacità di agire degli uomini, in realtà finisce per mostrare prima o poi il suo impatto distruttivo sulla politica.