In praise of the human form. Arts of Africa, Oceania and America. Ediz. illustrata.pdf

In praise of the human form. Arts of Africa, Oceania and America. Ediz. illustrata PDF

Charles-Wesley Hourdé

Se la storia della collezione di Josette e Jean-Claude Weill vede i suoi primordi nella pittura, è altrettanto vero che la loro incessante ricerca per forme nuove li ha condotti in poco tempo ad appassionarsi alle arti primitive. Ampliata nel corso dei decenni sotto l’entusiastica guida del figlio Jean-Pierre, la loro collezione comprende oggi oltre 120 opere di altissimo livello, provenienti dall’Africa, dall’America e dall’Oceania.È possibile distinguere diverse grandi categorie che riflettono il gusto della famiglia Weill per le forme audaci ed espressionistiche: statue Dogon e Tellem che combinano forme geometriche con superfici testurizzate, così come le potenti figure di Kongo dotate di proprietà magiche. Nella collezione sono inoltre ben rappresentate le tipologie espressive di Nigeria, Camerun e Melanesia.Tra le opere più classiche si individuano pezzi che si connotano per uno status iconico – si pensi alla statua di Bena Lulua che apparteneva a Jacques Kerchache, alla figura reliquiario Fang di Edward Robinson, o al potente flauto Biwat della collezione Lemaire – tutti pezzi che testimoniano la profonda sensibilità dei Weill nonché l’istinto acuto che li ha condotti ad apprezzare quest’arte appartenente a un altro mondo. Un terzo dell’intera collezione è inoltre costituito da un importante gruppo di piccoli avori finemente intagliati.Questo libro sarà l’occasione per svelare questa collezione parigina avvolta nel mistero, la cui importanza è accompagnata solo dalla sua riservatezza. Per consentire al lettore di cogliere tutta la ricchezza e l’eterogeneità dei suoi contenuti, le opere sono accompagnate da schede scritte da esperti, tra cui Viviane Baeke (Africa Museum, Tervuren), Philippe Dagen (storico e critico d’arte), Jean-Paul Colleyn (antropologo), Bertrand Goy (autore specializzato in Costa d’Avorio), Hélène Joubert (museo del Quai Branly-Jaques Chirac), Hélène Leloup (storico e antiquario), Sean Mooney (Fondazione Rock) e Philippe Peltier (già al museo del Quai Branly-Jaques Chirac).

America reported on Oct. 2 that the Vatican suspended five employees from their duties “as a precautionary measure.” Now an Italian daily is reporting they have been fired. Gerard O’Connell We believe that the stereotypical and solely problematic image the media provides of this great continent, is wrong, offensive and economically disadvantageous. However, the idea that we commonly have of Africa is a place that can be simply described with these words: hunger, death, poverty, war and diseases. This vision of Africa prevents us from…

6.71 MB Dimensione del file
8874398980 ISBN
Gratis PREZZO
In praise of the human form. Arts of Africa, Oceania and America. Ediz. illustrata.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.bikesmoveus.com.au o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

Nearly 1,600 objects from Africa, the Pacific Islands, and the Americas are on view in The Metropolitan Museum of Art's Michael C. Rockefeller Wing. They span 3,000 years, three continents, and many islands, and represent a rich diversity of cultural traditions.

avatar
Mattio Mazio

Highlights include sculptural masterpieces from West and Central Africa, including decorative and ceremonial objects from the Court of Benin in Nigeria; images of ... Introduction Robert Goldwater. Oceania Douglas Newton. Polynesia Melanesia New Guinea Australia. Africa Tamara Northern & Robert Goldwater.

avatar
Noels Schulzzi

Arts 2J / INTL 22 History of Art Indigenous Arts of the World: Africa, Oceania, Native America De Anza College Spring Quarter, 2018 Instructor: Dr. Catie Cadge-Moore Office: A44 e-mail: [email protected] Phone: (408) 864-5683

avatar
Jason Statham

Masters Programme The one-year course, entitled MA in the Arts of Africa, Oceania and the Americas, provides candidates with detailed knowledge of the visual arts, contemporary and historical, of these areas, while also focusing on the methodological and theoretical issues involved in the analysis and display of the visual arts, both in their original contexts and in the contexts of museums

avatar
Jessica Kolhmann

African art describes the modern and historical paintings, sculptures, installations , and other visual culture from native or indigenous Africans and the African continent. The definition may also include the art of the African diasporas, such as African American, Caribbean or art in ... The human figure may symbolize the living or the dead, may reference chiefs, ...